Match Race Academy per chi ama la vela Bmw non è solo auto

da Milano

L’America’s Cup, a Valencia, infiamma i cuori. Molti i giovani che vedendo le evoluzioni dei più conosciuti velisti desiderano avvicinarsi a questo mondo e provare l'ebbrezza di condurre un Optimist. Per coloro che già sanno condurre una vela e vogliono cimentarsi nell’attività agonistica vi è un’interessante iniziativa: la Bmw Match Race Academy, una scuola di perfezionamento che si propone di approfondire le tecniche e le strategie tipiche del match race. Voluta tre anni fa dalla direzione comunicazione di Bmw Italia ha trovato l’organizzazione ideale nel tradizionale partner Yacht Club Italiano , il più antico sodalizio del Mediterraneo. Un team di professionisti (velisti, arbitri e meteorologi) ha il ruolo di coordinatori: tra i più noti vi sono Roberto Ferrarese (due campagne di Coppa America all’attivo e un’esperienza unica nell’insegnare le tecniche di match race), Mauro Pelaschier (primo timoniere italiano di Coppa America con Azzurra nel 1983, oggi membro del team Mascalzone Latino) e istruttori esperti come Giuseppe Tesorone e Andrea Di Martino.
Il calendario didattico e agonistico della scuola prevede per quest’anno incontri velici a Ostia (25-26-27 maggio), a Malcesine sul Garda (15-16-17 giugno), a Trapani (13-14-15 luglio) e a Portofino (14-15-16 settembre). Gli appuntamenti di Ostia, Malcesine e Trapani sono riservati ai velisti esperti. In febbraio si sono già svolti corsi a Trapani e a Genova, nella storica Scuola di mare Beppe Croce, presso lo Yacht Club Italiano (010-246.12.06, e-mail: scuoladimare@yci.it).
La scelta di Bmw di impegnarsi nella vela sia nelle grandi competizioni con Oracle, sia a livello formativo, è ben motivata e viene da lontano. «L’innovazione tecnologica nelle competizioni sportive – afferma Gianni Oliosi, communication manager di Bmw Italia - e il desiderio di stabilire nuovi primati rappresentano una sfida che Bmw persegue fin dalla nascita. Abbiamo ottenuto successi mondiali nel mondo sportivo dei motori con moto, auto da turismo, auto sportive e la Formula 1. Oggi, in collaborazione con Oracle, affrontiamo la sfida più impegnativa: la Coppa America. Il nostro marchio è presente in un contesto altamente competitivo e tecnologicamente evoluto. Proprio per questa affinità tra il mondo della vela e quello dell’auto, abbiamo deciso di collaborare anche con le iniziative promosse dallo Yacht Club Italiano».
Bmw è già presente in altri grandi appuntamenti velici: il Trofeo Pirelli, la Giraglia Rolex Cup e sta assumendo il ruolo di main sponsor alla Mba’s Cup organizzata dallo Sda Bocconi Sailing Club.
Lo Yacht Club Italiano ha celebrato nel 2004 il 125° anniversario ed è custode di una grande tradizione. Tra le figure di spicco del club: Luigi Durand de La Penne, medaglia d’oro al valor militare e Beppe Croce, amato presidente per 28 anni e unico non anglosassone a reggere per 17 anni l’Isaf (International Sailing Federation).