La Match Race Academy sbarca nella bella Trapani

Trapani e la vela: un rapporto nato con la disputa di un Louis Vuitton Act nel 2006 che ancora oggi viene ricordato come uno degli eventi più spettacolari e coinvolgenti del decennio. Tanto che regolarmente si pensa alla città siciliana come sede di una tappa del nuovo circuito di Coppa America, quando la situazione di stallo attuale verrà sbloccata. Comunque sia, Trapani ha iniziato un percorso che è riuscita a mantenere la città siciliana ad alti livelli, sfruttando la passione dei suoi abitanti e lo splendido campo di regata, ricco di sole e di vento in quasi tutte le stagioni.
Se ne è accorta anche Bmw che porterà la sua famosa Match Race Academy in queste acque per l’ultimo dei corsi riservati a velisti esperti: da venerdì 11 a domenica 13 settembre saranno di scena venti allievi, non solo maschi, visto che la scuola guarda con attenzione alla vela femminile che nel 2012 avrà nel programma olimpico una prova match-race. Per chi non lo sapesse la Bmw Match Race Academy è la scuola creata tre anni fa in collaborazione con lo Yacht Club Italiano e patrocinata dalla Fiv, che permette di approfondire le tecniche e le strategie tipiche del match race sotto la guida di un team di professionisti. Il programma agonistico e didattico è curato da uno staff guidato da due nomi noti agli appassionati della grande vela: Roberto Ferrarese e Mauro Pelaschier, rispettivamente tutor e advisor della scuola. Il programma dell’Academy, itinerante per l’Italia - anche se la sede resta presso lo Yacht Club Italiano di Genova - e diviso in corsi di vario livello, offre la possibilità ai neofiti della specialità come ai praticanti e agli esperti veri e propri di scoprire ogni aspetto del «duello» barca contro barca che si è imparato a conoscere nelle dirette dell’America’s Cup. Quando si ha a disposizione un mare come quello davanti a Trapani è il massimo. Non a caso, Bmw ha organizzato qui in marzo la finale italiana della sua Sailing Cup, regata tra team legati alle concessionarie. Ma non basta, perché spinta dall’attività dell’Academy, per iniziativa della locale Associazione presieduta da Salvatore Altavilla, è nata la Scuola internazionale di Match Race, sostenuta dalla Provincia di Trapani e con la collaborazione dello Yacht Club Italiano e della Bmw stessa. I primi stage si tengono proprio questo mese, riservati agli atleti di tutti i circoli velici della provincia ma il progetto, articolato su base pluriennale, prevede la divulgazione e l’insegnamento di questa appassionante disciplina nelle scuole superiori del territorio.