Matera, stupro di gruppo su una 15enne: due arresti 

Due giovani in manette, altri due con obbligo di firma. E' il provvedimento del pm Valaori di Matera per una violenza sessuale di gruppo continuata, con sequestro di persona e minacce. La denuncia della giovane

Matera - Due giovani sono stati arrestati stamani dalla polizia, con le accuse di violenza sessuale di gruppo continuata, sequestro di persona, percosse e minacce gravi nei confronti di una ragazza di 15 anni, della quale i due avrebbero abusato ripetutamente alla fine dell’estate scorsa. Oltre ai due arresti, ai domiciliari, la polizia ha notificato due ordinanze di obbligo di firma ad altri due giovani. Tutti gli indagati hanno un’età compresa fra 20 e 25 anni e non hanno precedenti penali.

L'episodio Secondo il racconto della ragazza i quattro l’hanno prima invitata a salire in macchina, sequestrandola tramite la chiusura centralizzata delle portiere e qui hanno iniziato a farla oggetto di pesanti attenzioni. Poi l’hanno portata in un garage dove sono avvenute le violenze. I giovani coinvolti sono meno di maggiorenni, poco più che ventenni. Gli uomini del capo della squadra mobile, Nicola Fucarino, hanno eseguito i provvedimenti cautelari emessi dal gip Angelo Onorati su richiesta del pm Valeria Farina Valaori. La polizia ha trovato riscontri al racconto della ragazza nel corso dell’indagine. È il secondo branco scoperto a Matera dopo l’operazione "Il circo" che ha portato ai primi di settembre alla denuncia di 8 giovani, quasi tutti minorenni, per un altro episodio ai danni di una minorenne.