Materazzi racconta «Ho sentito male come in un parto»

«Mia moglie mi dice spesso che il parto è il peggior dolore fisico che si possa provare... Penso di esserci arrivato molto vicino». Sono le parole di Marco Materazzi, che è tornato sull’infortunio subito l’altra sera a Budapest. «Rimasto a terra, sentivo i fischi del pubblico, credevano che simulassi - racconta -. Perciò mi sono alzato, ma ho capito subito che qualcosa non andava». Poi il rientro in Italia e l’intervento: «In aereo il dolore non mi dava tregua. Una volta arrivato, aspettavo solo che i medici mi addormentassero, volevo che finisse tutto subito». Adesso il peggio è passato: «È andata bene, rischiavo la carriera. Posso dirmi fortunato. Ringrazio tutti i tifosi che mi sono stati vicini, interisti e no».