Materne, centralini intasati Più di 2.500 prenotazioni

Linee occupate per metà giornata, l’assessore: «C’è tempo fino al 30»

Centralini del Comune in tilt ieri per iscrivere i bambini alla scuola materna. Il numero verde gratuito 800.27.27.09 è stato preso d’assalto, nel primo pomeriggio erano già arrivate più di 2.500 chiamate (150 in inglese) ed erano già stati fissati 2.350 appuntamenti. «Sono soddisfatto del lavoro - ha commentato l’assessore Bruno Simini - come ogni anno però sono costretto a chiedere alle famiglie di aspettare qualche giorno. C’è tempo fino al 30 gennaio per prenotarsi, non diamo la precedenza a chi arriva prima e il servizio funziona anche il sabato. Si dovrebbero iscrivere 7-8mila bambini, 2.500 si sono già prenotati». Ieri mattina, infatti, si è creato un sovraccarico di telefonate: le cinquanta operatrici non sono riuscite a rispondere a tutti e il sistema telefonico invece di mandare il classico segnale dell’apparecchio occupato diffondeva il messaggio che «la linea non era raggiungibile». Tanto è bastato per agitare le mamme che si sono rivolte agli altri numeri dell’assessorato. Il consigliere verde Maurizio Baruffi ha polemizzato: «L’iscrizione incontra il primo ostacolo nel momento iniziale, chi voleva iscrivere il proprio figlio dovrà attendere. Non è un bell’inizio». Con il passare delle ore il «traffico» è stato smistato. E invece del disco «linea non raggiungibile» una voce invitava a non riagganciare specificando la posizione. Abbiamo provato a telefonare, in pochi minuti siamo passati dal numero 80 al numero 0. La prenotazione del colloquio in una manciata di minuti. Richieste: nome e telefoni della mamma, nome e data di nascita del bimbo. L’operatrice ha individuato l’abitazione e la scuola più vicina e qui ha prenotato il colloquio di iscrizione.