Matilde Serao

La scrittura piccola in un tempo dove la grafia della maggioranza delle donne era piuttosto grande, sta a significare come la Serao è donna di pensiero e di carattere introverso e selettivo. Ci troviamo di fronte a un modo particolare di comunicare

Guarda la grafia di Matilde Serao

La scrittura piccola in un tempo dove la grafia della maggioranza delle donne era piuttosto grande, sta a significare come la Serao è donna di pensiero e di carattere introverso e selettivo. Tali connotazioni temperamentali sembrano amalgamarsi poco con il forte bisogno di comunicazione e di scambio che caratterizzano la personalità della poetessa. Ma ancora una volta ci troviamo di fronte a un modo particolare di comunicare.

La poetessa ha gettato nel pensiero la propria capacità di amare il mondo. Tenace e volitiva, quasi caparbia nel perseguire i propri scopi, mal sopporta che qualcuno si frapponga tra sé e le proprie mete che considera una giusta compensazione a tanta sofferenza subita nel passato. La cautela che abitualmente adotta, tanto da suscitare perplessità e timore reverenziale in chi l'avvicina, è infatti frutto di un passato poco gratificante.

Guarda la firma di Matilde Serao

La squisita sensibilità, tinta di un dolce romanticismo e di patos, non lascia spazio ad alcuna superficialità e tutto in lei appare misurato, compreso il pensiero sapientemente cesellato. Difficile, quindi, cogliere in lei un attimo di distrazione e di abbandono, poiché il livello di attenzione e concentrazione è sempre altissimo, tanto da porla in continuo stato di allarme veglia.

Consapevole della propria ricchezza, ma anche della fragilità, ella si concede "col contagocce" sicura in questo modo di non sprecare le poche forze per cose futili, ma finalizzandole a un pensiero originale e ben curato. Non si può parlare di vera e propria originalità, bensì di ricchezza e profondità intellettive e morali.