Matrimonio Pitt-Jolie, tutto pronto per le nozze fantasma dell’anno

Il fatidico «sì» dovrebbe essere pronunciato sabato a Cernobbio, ma c’è chi giura che sia tutto un bluff

Anna Savini

Se si trattasse di un caso di cronaca nera, potremmo dire che gli inquirenti «brancolano nel buio». Fortunatamente in riva al Lario il caso è sì di cronaca, ma di cronaca rosa. Rosa shocking, visto che in ballo ci sono quei super-belli e super-ricchi di Brad Pitt, 42 anni, e Angelina Jolie, 30 anni (quest’ultima anche leggermente super-incinta). L’high society di Como, Cernobbio, Laglio e zone limitrofe non può comunque rimanere nel dubbio e reclama, legittimamente, la risposta a due domande cruciali:
1) «È vero che Brad e Angelina si sposeranno sul lago, magari ospiti nella villa Oleandra di George Clooney?
2) «È vero che il fatidico «sì» sarà pronunciato sabato prossimo?».
Quesiti che hanno tolto il sonno a personaggi del calibro di Alfonso Signorini e Silvia Giacobini, fior di professionisti che nel gossip sono abituati a inzuppare le copertine. E se neanche queste due autentiche star da rotocalco patinato sono ancora venute a capo di nulla, pensate come si sentono gli altri meno noti cacciatori di pettegolezzi che sul «matrimonio dell’anno» rischiano di giocarsi la carriera.
Insomma, scoop o bufala? Nel dubbio il count down è iniziato da parecchio tempo: peccato che, finora, alle chiacchiere non sia seguita alcuna conferma ufficiale. Sempre che per «conferma ufficiale» non si intendano i silenzi interessati di amministratori locali e hotel extralusso che giocano a fare i pesci in barile: in questi casi, infatti, anche le semplici leggende metropolitane possono creare - per di più gratuitamente - battage pubblicitari dall’eco planetario.
E allora perché mai smentire?
Del resto a far salire la tensione provvede «radio bla bla», fornendo inediti e verosimili (?) dettagli sulle nozze Pitt-Jolie che «dovrebbero avvenire sabato prossimo a Cernobbio». Le stesse «autorevoli» fonti giurano che «i due attori giungeranno domani sera sera con un jet privato che decollerà da Parigi; dall’aeroporto di Malpensa, però, la coppia non si trasferirà subito in riva al Lario. Pare infatti che siano state prenotate due suite in altrettanti prestigiosi alberghi di Milano». E poi cosa accadrà? «Il trasferimento a Como dovrebbe avvenire o nella nottata di venerdì su sabato oppure nella mattinata di sabato». Sempre a proposito di «pesci in barile», da Villa d'Este di Cernobbio si limitano a riferire che sabato è programmato un mega ricevimento, aggiungendo sibillini: «La riservatezza nei confronti dei nostri clienti è proverbiale. Finora non abbiamo alcuna prenotazione a nome dei due personaggi hollywoodiani, ma potrebbero anche aver prenotato attraverso altre persone». Un «dico e non dico» che ha mandato su tutte le furie il celebre duo Signorini-Giacobini.
Ulteriori fonti, altrettanto «autorevoli», aggiungono che «la futura sposa approderà a Cernobbio a bordo della “Lucia”, tipica imbarcazione lariana, per raggiungere il neo-sposo». Luogo dell’appuntamento: il Municipio o Villa d'Este? Qualcuno - «autorevole» anch’esso, ovviamente - fa però notare che la gita in barca di Angelina sia «piuttosto improbabile perché potrebbe essere rischioso per una donna incinta di due gemelli».
Fatto sta che la «Lucia» è nuova di pacca, anche se il sindaco di Cernobbio, Simona Saladini, tiene a precisare che «l'acquisto l'avremmo fatto indipendentemente dal matrimonio delle due star». Per l’occasione non possono mancare i «discorsi da parrucchiere» e così, tanto per rimane in tema, la signora Saladini sottolinea opportunamente di «aver confermato i suoi appuntamenti dal parrucchiere a causa di importanti impegni istituzionali che ci saranno nei prossimi giorni». Siamo sicuri che il sindaco Saladini sfoggerà una superba messimpiega, ma reggere un eventuale confronto con la Jolie sarà comunque durissimo.