La Mattel ritira altri 848mila giochi

Tutti "made in China". E' il terzo ritiro del colosso dei giocattoli americano: 530mila giochi spariranno dagli Usa, 318mila dal resto del mondo, 27mila solo in Italia. Ancora sotto accusa le vernici al piombo

Los Angeles - Per la terza volta nel giro di poche settimane la Mattel ritirerà dal mercato i suoi giocattoli. Questa volta spariranno dagli scaffali 848mila giochi tutti fabbricati in Cina: 530mila negli Usa e altri 318mila nel resto del mondo. In Italia saranno ritirati 27.473 pezzi, relativi a sette articoli. La ragione? E' ancora una volta colpa dell'alto contenuto di piombo presente nelle vernici con cui vengono dipinti.

Il terzo ritiro in un mese Per il gigante statunitense si tratta del terzo ritiro di giocattoli in poco più di un mese. La misura riguarda 11 tipi di oggetti: otto accessori della linea "Barbie" (animali e mobiletti) e tre tipi di giochi della Fisher Price. All’inizio di agosto la Fisher Price aveva annunciato il ritiro di 1,5 milioni di giocattoli, seguita, a metà agosto, dalla Mattel che ne aveva ritirati quasi 19 milioni, sempre fabbricati in Cina. L’ingestione di piombo può provocare nei bambini lesioni cerebrali; e la Commissione Europea la scorsa settimana aveva annunciato misure contro i giocattoli considerati non sicuri.

La decisione della commissione Usa La commissione statunitense per la Sicurezza dei prodotti di consumo, in collaborazione con l’azienda Mattel, ha fatto sapere che i giocattoli "incriminati" contengono "un livello intollerabile" di piombo. La misura annunciato riguarda 522mila giocattoli immessi sul mercato statunitense e 322mila nel resto del mondo, ma non riguarda la famosa bambolina Barbie.

In Italia ritirati 27.473 pezzi Sette gli articoli incriminati in Italia che porteranno al ritiro dal mercato oltre 27mila giocattoli. Sul totale di 11 giocattoli richiamati - 8 accessori della linea Barbie e 3 giocattoli Fisher-Price (nessuna bambola Barbie è compresa nel richiamo) - Mattel precisa che "in Italia i giochi oggetto di questo richiamo volontario sono 7, per un totale di 27.473 pezzi". Con una nota la Mattel specifica: "Nel corso di queste indagini abbiamo scoperto altri prodotti non conformi che abbiamo deciso di richiamare, e abbiamo interrotto i rapporti di produzione con quelle aziende che non hanno rispettato gli standard imposti da Mattel. Ci scusiamo di nuovo con tutte le persone che hanno acquistato i prodotti oggetto del richiamo, nel mentre continuiamo e continueremo a lavorare per garantire la sicurezza e la qualità dei nostri giocattoli".

Numero verde per i consumatori italiani I consumatori italiani che desiderano sapere se hanno in casa un modello pericoloso possono chiamare al numero gratuito destinato ai consumatori dalla Mattel (800 11 37 11) oppure visitare la pagina web www.service.mattel.com, dove si trova la lista completa dei giocattoli interessati, comprese le foto a colori e i codici. Se il giocattolo è difettoso, l’azienda sostituirà il pezzo con uno nuovo.