Maturità, gli studenti: "Matematica era allucinante". Ecco le soluzioni ai quesiti

La prova di matematica ha messo in difficoltà i maturandi. I commenti negativi si sprecano: "I quesiti erano davvero difficili". Proteste anche per i due problemi di trigonometria

Milano - E ora manca solo la terza prova. Per il momento, però, gli studenti impegnati nella maturità sono ancora frastornati dalla seconda prova, che stando ai loro pareri "è stata davvero dura".

A destare maggiori dubbi è, come tradizione, il compito di matematica del liceo scientifico (guarda le soluzioni). La prima ad uscire dal liceo Leonardo da Vinci di via Corridoni a Milani, Elisabetta S., ha commentato così: «Non è andato molto bene, era difficilissimo». Carlotta B., che ha terminato il compito poco dopo, ha dichiarato: «Ci aspettavamo di poter partire dall'analisi di funzione, ma era il terzo punto del problema: per arrivarci si dovevano risolvere i primi due quesiti di trigonometria che erano davvero complicati». E lei, che durante l'anno, in matematica si è tenuta su una media del 7/8, spera «di raggiungere almeno i 7 quindicesimi» nella valutazione del compito.

L'aria che si respira è di grande insoddisfazione. Nessuno si aspettava il problema di trigonometria: «Quelli del ministero sono stati cattivissimi», «Le tracce erano allucinanti», sono i commenti dei delusi. Dario G. tiene a precisare: «La quadratura del cerchio non era nel nostro programma, è bene che il ministro Fioroni lo sappia».

E nella capitale i commenti tra gli studenti non sono dei migliori: "Una prova inattesa e inesatta", commenta Giulio dallo scientifico Avogadro di Roma: " i problemi di geometria solida si studiano in quarta. Ci aspettavamo trigonometria".