Mauro: "A Mancini non serve Maniche mentre Pato sarà un vero Diavolo"

A Per quest’anno sì. In Champions non sono convinto. È una squadra da torneo, nelle partite secche bisognerà vedere. Il Liverpool sarà già un bel banco di prova.

B Per adesso dico Roma. Rispetto alla Juve ha due anni in più di esperienza. La Juve è stata ben ricostruita, però dovrà aspettare: manca qualcosa per essere a livello di Inter e Roma. Invece va a merito dei dirigenti aver rigenerato subito la mentalità vincente.

C Spero di sì per il calcio italiano. Però il Milan se lo deve meritare, deve pensare che il campionato è importante. Finora ha avuto difficoltà.

D Credo che Pato sia il numero uno per interesse e attesa. A me piace moltissimo Sissoko, in prospettiva può diventare il nuovo Vieira. Se la Juve lo prende ci può puntare forte. Invece non sono convinto da Maniche. Rispetto agli altri due è più conosciuto, ma fossi nell’Inter cercherei qualcosa d’altro: con un occhio più lungo sul futuro.

E Mi piacerebbe vedere una finale tutta italiana, magari per dare ragione agli inglesi che hanno ingaggiato un tecnico italiano. Credo, invece, che vedremo una italiana in finale. Non credo vincente. Arsenal e Chelsea sono forti.