Maxi-cedola: il titolo Srg vola in Borsa

Milano. Poco dopo l’apertura di Piazza Affari, la Consob è già intervenuta, sospendendo temporaneamente gli scambi sui titoli Snam Rete Gas. Attorno alla società controllata dall’Eni con oltre il 50%, la temperatura è già alta dal giorno prima. La Borsa ha fiutato buone nuove in arrivo. Infatti. Poco dopo le 13 di ieri, Snam Rete Gas annuncia la distribuzione di un dividendo straordinario di un euro, per complessivi 1.955 milioni, dei quali 978,8 milioni finiranno nelle casse del gruppo del cane a sei zampe. Non solo: in cantiere viene messo anche un buy back, ovvero un riacquisto di azioni proprie fino a un massimo di 800 milioni. E il mercato apprezza: dopo la riammissione, fioccano gli scambi (a fine seduta sarà passato di mano il 2,9% del capitale) e il titolo chiude con un progresso del 5,91% a 5,091 euro. L’extra-cedola, così come il buy back, saranno sottoposti all’approvazione dell’assemblea straordinaria degli azionisti convocata per il 10 novembre (l’11 in seconda convocazione) e porteranno il rapporto tra indebitamento e capitale investito al 54%. Il pagamento è previsto per il 24 novembre. Quanto al riacquisto di azioni proprie, l’operazione - spiega una nota dell’azienda - «è finalizzata a ottimizzare la struttura finanziaria della società, riducendo il costo medio ponderato del capitale». Snam Rete Gas ha inoltre diffuso i risultati della relazione semestrale, chiusa con un utile netto di 281 milioni, in leggera crescita rispetto ai 279 dello stesso periodo dell’anno precedente, mentre l’utile operativo è stato pari a 519 milioni.