Maxi evasione da 1 miliardo verso San Marino

Maxi blitz delle Fiamme Gialle: con oltre 300 verifiche contro l'evasione internazionale verso San Marino sono stati scoperti 850 milioni di euro sottratti alla tassazione e 240 milioni di Iva evasa. Sono, però, ancora in corso 800 verifiche

Roma - La guerra all’evasione fiscale dichiarata dal governo si sta combattendo senza esclusione di colpi. Nel 2010 la Guardia di Finanza ha concluso 330 verifiche contro l’evasione fiscale internazionale. Sotto la lente d’ingrandimento stanno finendo le frodi di Iva nei rapporti tra operatori nazionali e della Repubblica di San Marino, secondo una nota dell Guardia di Finanza sono stati scoperti redditi evasi per 1,1 miliardi di euro: oltre 850 milioni sottratti alla tassazione e circa 240 milioni di Iva evasa. Sono ancora in corso di svolgimento altre 800 verifiche fiscali.

STRATEGIE La Gdf spiega inoltre che il piano d’azione interessa, in particolare, due tipologie di fenomeni: i casi di proventi derivanti da evasione fiscale realizzata da imprese nazionali e le frodi Iva “carosello”. Le prime vengono individuate a seguito di investigazioni di polizia giudiziaria, gli evasori in questo caso veicolano “capitali sporchi” verso società finanziarie di San Marino per poi farli rientrare “puliti” nel territorio nazionale sotto forma di finanziamenti e aperture di credito in favore di imprese affiliate. Le frodi Iva “carosello” invece sono attuate tramite società “cartiere” fittiziamente interposte negli scambi commerciali fra imprese italiane e sammarinesi operanti principalmente nei settori dell’elettronica, telefonia mobile, elettrodomestici, abbigliamento, calzature, cartoleria e prodotti detersivi.

OPERAZIONE Rientra in quest’ambito anche l’operazione di oggi della Guardia di Finanza di Pesaro, con la scoperta di un imprenditore a cui facevano capo imprese fittizie costituite a San Marino. Operazione che ha beneficiato anche dell’attività del II Reparto Relazioni Internazionali del Comando Generale della Gdf che ha reso possibile l’acquisizione e lo scambio di importanti elementi informativi fondamentali per il buon esito dell’operazione. Finalmente chi ruba paga.