Maxi multa Ue all’orizzonte

Microsoft

La Commissione europea è pronta a emettere un verdetto ufficiale di colpevolezza contro Microsoft: una decisione formale non c'è ancora ma, secondo indiscrezioni, nei corridoi di Bruxelles circola una bozza di giudizio che accusa il gigante Usa di violazione del regolamento comunitario sulla concorrenza. Il verdetto, scrive il quotidiano britannico Financial Times (Ft), dovrebbe arrivare il 12 luglio prossimo, accompagnato da maximulte fino a 2 milioni di euro al giorno. Questo perché Microsoft non ha applicato in modo adeguato i «rimedi» imposti nel 2004 dall’allora Commissario Ue alla Concorrenza, Mario Monti. Se queste indiscrezioni fossero confermate, si tratterebbe di un altro duro colpo per la Microsoft, che già si è rivolta ai giudici del Lussemburgo per ottenere l'annullamento della multa da 497 milioni di euro - la più alta mai imposta - decisa da Monti per abuso di posizione dominante.