Maxi rissa davanti al bar per una birra non pagata

Sei persone sono state arrestate e tre sono rimaste ferite al termine di una rissa avvenuta in strada martedì pomeriggio in via Posalunga, a Borgoratti, nel levante genovese, alla quale hanno partecipato molte altre persone tra genovesi e albanesi armati di cocci di bottiglia e oggetti contundenti. Secondo quanto si è appreso, la discussione sarebbe iniziata all’interno di un bar tra i quattro albanesi e un italiano, forse per un «giro» di birre non pagate. Poi, quando sono usciti dal locale, la situazione è degenerata trasformandosi in rissa alla quale avrebbe partecipato una ventina di persone, alcune delle quali armate di cocci di bottiglia. Sul posto sono intervenuti i carabinieri del nucleo radiomobile che hanno arrestato due italiani e quattro albanesi, tutti accusati di lesioni aggravate e rissa.
I tre feriti, non gravi, sono stati tutti portati al pronto soccorso dell’ospedale di San Martino. Nella tarda mattinata di ieri c’è stata la convalida dell’arresto dei protagonisti dell’episodio per i quali era stato deciso il processo per direttissima. I legali dei sei hanno però chiesto i termini a difesa e il processo è stato così rinviato al 16 settembre. E tutti gli arrestati sono già stati scarcerati.
Nel corso delle ulteriori indagini, è emerso che nel corso della rissa siano stati anche aizzati contro i partecipanti alcuni cani. Uno degli albanesi arrestati è stato colpito alla testa da una bottiglia mentre un altro sarebbe stato morso a un braccio da un cane. Morsicato a una mano anche un italiano.