Maxi rissa «marziale», 2 feriti

Quando i carabinieri sono arrivati in via Salmoiraghi, a due passi da piazzale Lotto, c’erano solo loro. Sì, Marco e Paolo, due ragazzi toscani di 29 e 33 anni, erano i solitari reduci (peraltro entrambi feriti) di una mega rissa che, sempre secondo i racconti dei militari, avrebbe coinvolto almeno una sessantina di persone, all’uscita dal Palalido dove sabato sera si era svolta la manifestazione «The kings of king», terza edizione del galà sugli sport di combattimento e le arti marziali.
Coinvolti nel pestaggio, svoltosi poco dopo la mezzanotte di sabato, un gruppo di 40 giovani provenienti da Livorno e provincia «sfidati» da una ventina di ragazzi milanesi.
Secondo la ricostruzione dei carabinieri, il gruppo di giovani livornesi stava attendendo un pullman per tornare a casa in piazzale Lotto quando è stato raggiunto dai milanesi che hanno cominciato a offenderli pesantemente e hanno dato inizio così alla rissa.
Nella violenta bagarre che ne è seguita sono spuntati dei coltelli. Questo, almeno, è quanto emerge dalle ferite che i due giovani toscani, Marco e Paolo appunto, hanno sul corpo.
All’arrivo dei carabinieri, infatti, sul posto erano rimasti solo loro, probabilmente perché, feriti piuttosto seriamente, non sono stati in grado di riprendersi e scappare, raggiungendo il pullman che li ha abbandonati lì.
Marco, 29enne di Pontedera (Pisa), con precedenti di polizia, è stato ricoverato all’ospedale Fatebenefratelli dove lo hanno trattenuto in osservazione, mentre Marco è finito al San Paolo, da dove è stato dimesso con prognosi di 15 giorni.