Maximulta, Eni ricorre

L’Eni ha depositato al Tar del Lazio il ricorso contro la maximulta da 290 milioni inflitta dall’Antitrust per abuso di posizione dominante nel mercato del gas. L’Autorità garante della concorrenza e del mercato sanzionò l’Eni il 15 febbraio, ritenendo che la stessa avesse posto in essere un abuso di posizione dominante, ostacolando l’ingresso di operatori indipendenti, dal marzo 2007, sul mercato nazionale dell’approvvigionamento all’ingrosso di gas naturale.