Maxiordine di United: 25 Boeing 787 e 25 Airbus 350

United Airlines ha annunciato un ordine d’acquisto di 50 aerei suddiviso equamente tra le due case rivali, Boeing e Airbus: 25 sono i 787 Dreamliner dalla società americana, 25 gli A350 dall’europea Airbus. Stando al prezzo di listino, il costo supera i 9 miliardi di dollari, ma, come è prassi nel settore, gli sconti saranno notevoli. La compagnia di Chicago ha anche annunciato di aver sottoscritto un’opzione per l’acquisto di altri 50 velivoli in futuro. I nuovi aerei verranno consegnati tra il 2016 e il 2019, dando così il tempo a United di sostituire la sua flotta di Boeing 747 e 767. La compagnia ha sottolineato che i nuovi jet ridurranno il consumo di carburante e l’impatto ambientale, e consentiranno di espandere il servizio verso un maggior numero di destinazioni internazionali.
L’A350, che dovrebbe cominciare a volare nel 2013, ha un’autonomia dell’11% superiore rispetto agli attuali 747-700 di United, mentre il Boeing 787, atteso per il 2010, supera del 32% l’autonomia dei 767 della flotta. Secondo le stime i nuovi aerei consumeranno il 33% in meno di energia, e i costi di manutenzione saranno inferiori del 40 per cento.
Proprio ieri la Iata - l’associazione internazionale del trasporto aereo - per bocca del suo direttore generale, Giovanni Bisignani, ha fatto sapere da Copenaghen che il trasporto aereo taglierà le emissioni del 50% entro il 2050.