Maxitruffa alla Cotral

Il rinvio a giudizio per 15 persone, tra cui imprenditori e funzionari Cotral, è stato chiesto al termine delle indagini su una truffa da 4,2 milioni ai danni del Cotral scoperta dalla Guardia di Finanza di Formia. Gli indagati sono accusati a vario titolo di truffa aggravata e continuata, corruzione di persona incaricata di pubblico servizio, favoreggiamento personale all’utilizzazione di fatture per operazioni inesistenti e la Corte dei Conti di Roma ha disposto il sequestro di beni mobili e immobili degli indagati. I funzionari Cotral coinvolti, con la complicità dei titolari di alcune ditte private, avevano creato un fittizio sistema per la liqudaziona di operazioni di manutenzione mai eseguite sui bus aziendali.