Mazzarri «Stasera serve la massima attenzione»

«Spero che i ragazzi e i tifosi abbiano dentro la carica che ho io in questo momento. Si tratta di una partita fantastica, è un orgoglio giocarla e voglio che Marassi sia una bolgia perché voglio provare a centrare l'impresa». Walter Mazzarri è carico. Dopo la vittoria contro la Reggina adesso vuole battere il Siviglia per provare a passare il turno e approdare ai sedicesimi di Coppa Uefa: «L'unico problema - dice Mazzarri - è che di là ci sarà una grandissima squadra, il Siviglia, tra le più forti in Spagna ed in Europa. Ho ascoltato le dichiarazioni del loro presidente e dell'allenatore: dicono che ci rispettano molto e che apprezzano come interpretiamo il calcio. Per me si tratta di una soddisfazione importante, è fantastico sentire parole simili provenire da un club blasonato come il loro».
Il tecnico predica soprattutto attenzione: «Sono forti, in tutti i reparti - conferma Mazzarri - ed hanno dalla loro la cultura spagnola, che a me piace molto: giocare sempre e comunque per imporre il proprio ritmo. Anche perché, in Spagna, se vinci speculando ti fischiano. Ci serviranno attenzione e senso tattico, come a Reggio, dove abbiamo recuperato l'umiltà perduta in alcuni incontri. Ai miei chiedo massima concentrazione, in ogni singolo momento, perché sfide simili sono decise da episodi e bisogna farsi trovare pronti». Tra i convocati c'è anche Accardi, probabilmente in panchina: al suo posto ci sarà Bottinelli. L'unico dubbio è il ballottaggio tra Stankevicius e Padalino.