Con un mazzo di fiori la superprefetto dà l’addio a Bologna

Con un mazzo di fiori in gradazioni tricolore e molta commozione, l’ex prefetto Anna Maria Cancellieri ha salutato Bologna che ha lasciato dopo quindici mesi di gestione commissariale. Con l’insediamento ufficiale del nuovo sindaco, il democratico Virginio Merola, si chiude il mandato della Lady di Ferro che, usando all’occorrenza anche il guanto di velluto, ha fatto innamorare il capoluogo emiliano. Mandata a Bologna dal ministro dell’Interno Roberto Maroni, la Cancellieri ha raccolto i cocci lasciati dal prodiano Flavio Delbono, sindaco dimissionario travolto da uno scandalo sexy. Merola promette di ispirarsi a lei e la vorrebbe cittadina onoraria. Con il sollievo di chi ha sfiorato con lei la corsa alle urne. Se contro il candidato leghista Bernardini il bersaniano ha vinto di misura con un risicato 50%, con l’ex prefetto la partita rischiava di essere molto diversa.