McCain: stop alla campagna nel Michigan

John McCain si gioca tutto in Pennsylvania, Wisconsin e Minnesota, ma decide di rinunciare a competere in Michigan. Questa la strategia del candidato repubblicano che ha deciso di smettere di investire risorse finanziarie e tempo nello Stato «blu» del Mid West, per concentrarsi in Stati dove ha migliori prospettive di vittoria. «Il nostro successo dipende largamente dalla la nostra abilità di prendere uno di questi tre Stati» ha spiegato il direttore della campagna McCain, Mike DuHaime. Nella nuova strategia repubblicana anche un altro Stato, però, acquista ad un’inaspettata centralità: il Maine, piccolo Stato del nord est solidamente democratico e solitamente ignorato nelle campagne presidenziale, e dove McCain sta trasferendo lo staff elettorale fino ad oggi impegnato in Michigan. Il Maine è l’unico Stato, insieme al Nebraska, che aggiudica i voti elettorali col sistema proporzionale e McCain spera così di racimolare qualche voto.