McCartney: la Emi ci deve 45 milioni

I Beatles hanno denunciato la casa discografica Emi affermando di dover ricevere dall’etichetta trenta milioni di sterline (quarantacinque milioni di euro circa) per diritti d’autore. Apple, la società di proprietà di Paul McCartney e Ringo Starr, nonché degli eredi di George Harrison e John Lennon, ha affermato che una revisione dei conti ha stabilito che la Emi non ha rispettato il contratto. Alla notizia della denuncia, le azioni della Emi, che ha la proprietà dei diritti sui dischi dei Beatles, hanno perso il due per cento in Borsa.