Mcdonald's non cosce crisi, nell'ultimo anno le entrate salgono del 5 per cento

La più grande catena di hamburger al mondo ha cambiato immagine i propri negozi e li ha dotati di accessi wireless. Ha inoltre variato i menù introducendo frullati e farine d'aveva e fantasiose bevande al caffè per fare concorrenza a Starbucks. In questo mondo ha aumentato gli introiti del 4,8% in Europa, del 5,2 negli Usa e del 6,1 in Asia Pacifico e Africa

La McDonald's non conosce crisi, anzi ha appena annunciato di aver registrato un incremento del 5,2 per cento delle entrate negli ultimi 13 mesi. Un risultato ancor più sorprendete se si tiene conto che non vengono conteggiati gli incassi dei nuovi punti vendita. Merito degli interventi per rinnovare i locali, introdurre pietanze dietetiche e aver reso wireless tutti i suoi punti vendita. La risposta è arrivata in maniera omogenea da tutte le principali aree geografiche. Un risultato che ha stupito gli stessi analisti economici anche se paradossalmente le sue azioni sono scese del 2 per cento.
In dettaglio le entrate sono aumentate del 4,8 in Europa, del 5,2 per cento negli Stati Uniti e addirittura del 6,1 in Asia, nelle regioni del Pacifico, nell'Africa centrorientale. In dettaglio Francia, Russia e Regno Unito guidano la classifica delle vendite in Europa, Australia, Cina e Giappone, l'area dell'Asia/Pacifico. Risultati che superano le previsioni degli economisti come ha spiegato Sara Senatore, analista società presso la società di ricerca Sanford C. Bernstein. Senatore ha anche spiegato che il successo di McDonald's in Cina è dovuto ai prezzi bassi. Anche se McDonald's ha avuto successo nonostante abbia aumentato i prezzi, come ha puntualizzato Andy Barish del gruppo bancario Jefferies: la multinazionale li ha alzato due volte nel corso del 2011, per far fronte ai costi più alti del manzo, dei carburanti e altre materie prime.
I maggiori introiti sono piuttosto il risultato degli investimenti effettuati sul cibo e sui punti vendita gestiti direttamente dalla Mc Donald's o sui ristoranti in franchising. La più rande catena di hamburger al mondo, se l'è dunque cavata molto bene nonostante la recessione mondiale, avendo rimodellato la propria immagine come il posto più sano, oltre che economico, dove mangiare. La Mc Donald's ha infatti ridisegnato i propri negozi e installato accessi wireless per consentire ai clienti dotati di pc portatile di collegarsi gratuitamente a Internet. Ha inoltre inserito un fantasioso elenco di bevande al caffè per attirare i clienti che solitamente vanno da Starbucks. La multinazionale ha poi aggiunto prodotti come frullati e farina d'avena per conquistare i consumatori più attenti a cibi sani e genuini, E il mercato ha premiato la multinazionale con un aumento degli introiti ma non ha convinto i mercati finanziari, facendo scendere del 2 per cento il titolo in borsa.