McGee «maritabile» Poulter pensa al look

10 Babbo Natale. Unico. Il solo in grado di procurare ai golfisti della domenica il manuale con la emme maiuscola, quello di cui non possono fare veramente a meno. Una Bibbia assolutamente imprescindibile. "Come ottenere più distanza dal vostro shank" è il titolo. Di più non so. Suggerimento gratuito: prenotatevi, scrivendo la letterina, sin da ora. La lista d'attesa pare tracimi al 2011.
10 Micheline Roquebrune in Connery. Impareggiabile. Nonostante il nome che ricorda un famoso marchio di pneumatici, ha stregato-sedotto-cuccato lo 007 più figo della storia, suo marito Sean, durante una gara di golf a Casablanca. Da allora -ed era il 1970- non si sono più lasciati. Consiglio natalizio per le signore in carriera sentimentale: bazzicare Casablanca. O, più semplicemente, i golf nostrani. La fortuna , si sa…gira!
9 Mike McGee, boyfriend della Sorenstam. Maritabile. Dichiarando alla stampa che Annika come persona è ancor più speciale di quanto non lo sia già come golfista, si è stagliato prepotentemente in 3° posizione nella classifica dei soggetti maschili più adorabili nel mondo. (In testa, grazie allo cheque strepitoso da 16 milioni di dollari con cui ha "incentivato" la carriera politica della moglie, resta saldamente il "solvibilissimo" consorte di Nancy Pelosi . Al numero 2, Babbo Natale…).
6,5 Bastone Uno e Trino. Divino. Grazie all'aerodinamica testa in legno e all'inusuale accoppiata di loft/lie strategici, nel sito che lo pubblicizza si sostiene sia performante indifferentemente in qualità di putter-chipper-driver (solo per i tee shot sotto i 100 metri). L'esperienza mi spinge a consigliarlo prepotentemente anche per tirare la pallina fuori dai boschi. E, in mancanza di meglio, per rigirare il minestrone.
5 Ian Poulter. Posh. In quanto a look ricercati/stravaganti, fa concorrenza all'icona di tutte le fashioniste, Victoria Beckham. Ma inaugurando la sua personalissima griffe di abbigliamento, la Ian Poulter Design, ha superato persino la maestra, che la moda la segue, ma non la fa. Suggerimento natalizio per il biondino-tinto-mechato: si preoccupi di dare una rinfrescata al look del suo swing, piuttosto che a quello delle sue mise.