McLaren, Dennis saluta: "Lascio il team a marzo"

Presentata oggi e già pronta al debutto la nuova "freccia d'argento" anglotedesca campione del Mondo di F1. La guida della squadra passa a Whitmarsh

"Vogliamo entrambi i titoli mondiali", Ron Dennis, boss della McLaren-Mercedes, presenta così la nuova MP4-24, la monoposto presentata a Woking dalla scuderia anglotedesca, la vettura con cui Hamilton vuol tentare il bis nel mondiale di Formula Uno.
Poi arriva l'annuncio: lascerà la guida del team e al suo posto dal primo marzo arriverà Martin Whitmarsh. "E' il momento per Martin di prendere le redini della squadra - ha detto - è una mia decisione al 100 per cento". Il 61enne Ron Dennis non abbandonerà il team ma si occuperà di altre attività del gruppo. "Andrò ancora ai Gran Premi, perché sono un appassionato... Ma non a tutti - spiega - il mio non è un ritiro, in realtà voglio lavorare ancor più duramente in altri settori".

Hamilton: "Monoposto bellissima..." Nel 2008, la McLaren-Mercedes ha vinto il titolo piloti con Lewis Hamilton che l'ha spuntata sul ferrarista Felipe Massa per un punticino e nella prossima stagione correrà con il numero 1. "È la prima volta che vedo la nuova monoposto, è bellissima - dice il pilota inglese - è splendido vedere il risultato finale del lavoro di tutta la squadra". La nuova McLaren, caratterizzata da un’ampia ala anteriore e da un alettone posteriore ridotto, debutterà domani in un test privato in Portogallo. Al volante, per i primi giri, ci sarà il collaudatore spagnolo Pedro de la Rosa. "Tutti i team hanno dovuto fare i conti con le novità regolamentari, le più radicali degli ultimi 15 anni - dice Dennis - i cambiamenti hanno costretto tutti a lavorare molto. Nella nostra organizzazione abbiamo dovuto affidarci non a semplici ingegneri, ma a scienziati con qualifiche altissime. La MP4-24 è una monoposto concepita nel modo giusto, se si commettono errori nella progettazione poi diventa impossibile produrre qualsiasi tipo di sviluppo».

Anche l’occhio vuole la sua parte "Si prova anche a realizzare una monoposto bella dal punto di vista estetico, è un valore che privilegiamo. Il risultato finale è merito di un intero gruppo di lavoro, questa è una macchina pronta per scendere in pista già domani". Poi però Ron Dennis rivela che "c’è già una MP4-24 in Portogallo. Siamo in condizione di lavorare in modo ottimale per arrivare preparati al primo Gp". A riprova della complessità della sfida tecnica imposta a tutti i team dai nuovi regolamenti.

La "rivoluzione dei regolamenti" è stato un test probante anche per la Mercedes. "Credo che sia stato uno degli inverni più impegnativi", spiega infatti Norbert Haug, numero uno della Mercedes Motorsport. "C’è il blocco dello sviluppo dei motori, ma il regime è cambiato ed è passato a 18.000 giri al minuto. E poi c’è il Kers, completamente nuovo", spiega facendo riferimento all’introduzione del sistema di recupero dell’energia cinetica sviluppata in frenata. "È stato compiuto un lavoro enorme nella giusta direzione. Negli stabilimenti di Brixworth e Stoccarda, così come a Woking, è stato fatto un lavoro mai compiuto prima. Le novità regolamentari determinano cambiamenti radicali, alla fine pensiamo di aver creato una macchina fantastica. Speriamo di cominciare a vedere risultati positivi già da domani".