McLaren si prende Button e il numero 1

Chi ci capisce è bravo. Mercedes lascia la McLaren, compra la Brawn Gp, ma alla fine il colpaccio lo fanno proprio le frecce d’argento: secondo quanto riporta il Guardian, infatti, l’inglese Jenson Button sarebbe vicinissimo a firmare un contratto di tre anni con la scuderia di Woking. Oltre alle sue prestazioni, Jenson porterebbe in dote alla casa inglese anche quel numero 1 di campione del mondo: un ulteriore smacco per la Mercedes che lunedì ha di fatto scaricato la McLaren per fondare una scuderia tutta sua.
Sei milioni di sterline (6,7 milioni di euro) all'anno per tre anni: ora c’è anche la cifra - il doppio di quanto Button prendeva l’anno scorso alla Brawn Gp, poco meno degli 8 milioni chiesti a Ross Brawn per il prolungamento del contratto - per realizzare una sorta di nazionale inglese delle quattro ruote. Con Button, ovviamente, alla guida della seconda freccia d’argento resterebbe Lewis Hamilton, motivatissimo dalle ultime prestazioni e deciso a dimostrare il proprio valore in una sfida tutta british tra i due iridati delle ultime due stagioni.
Il tutto con buona pace di Kimi Raikkonen, che non è riuscito a trovare un accordo per tornare a Woking. Ora il finlandese è davanti a un bivio: o decide di ridursi drasticamente l’ingaggio, dai 25 milioni della Ferrari ai 5 che potrebbe arrivare ad offrirgli la neonata Mercedes Gran Prix, e accasarsi così nella scuderia di fatto campione del mondo, oppure resta l’ipotesi di prendere un anno sabbatico dal circus per dedicarsi ai rally.
Orfana di Barrichello, prossimo alla Bmw, vicinissima a perdere anche Button, ora la Mercedes Gran Prix deve correre ai ripari e trovare in fretta due piloti affidabili ai quali affidare la monoposto più veloce del 2009. Oltre a Raikkonen, da giorni si susseguono trattative serrate pure con i tedeschi Nico Rosberg, che lascerebbe la Williams alla coppia Barrichello-Hulkenberg, e Nick Heidfeld, in cerca di ingaggio dopo l'addio della Bmw al Circus. Intanto la Manor Grand Prix, una delle nuove scuderie, ha ufficializzato l'ingaggio di Timo Glock per il 2010. Il pilota tedesco, 27 anni, ha guidato nelle ultime due stagioni la Toyota e nel Mondiale appena concluso ha saltato le ultime tre gare a causa dell'incidente in cui è rimasto coinvolto durante le qualifiche del Gp del Giappone.
Il tutto mentre Valentino Rossi continua a mandare messaggi d’amore alla Ferrari. Già previsto un nuovo test sulla F1 a gennaio, il campione di Tavullia potrebbe essere al volante di una Ferrari 430 Scuderia GT3 del team elvetico Kessel Racing nella classica corsa d’endurance in programma domenica prossima a Vallelunga: la sua partecipazione non è confermata, ma la presenza del suo amico Alessio «Uccio» Salucci nel terzetto di piloti e il numero 46 della vettura portano a una sola conclusione...