Medaglia all’eroe del Gratosoglio Salvò due fratellini da un incendio

Il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano ha conferito la medaglia d’oro al merito civile a Giuseppe Viganò, l’uomo che lo scorso 25 agosto ha salvato due bambini di 5 e 3 anni da un incendio scoppiato nel loro appartamento nel quartiere Gratosoglio di Milano. La cerimonia si è tenuta nella sede della prefettura. L’uomo, che i bambini del palazzo hanno sempre chiamato «nonno», ha 79 anni e vive a Milano con la moglie. Ex trasportatore, quel giorno era stato avvertito proprio dalla compagna, allertata dalle urla dei passanti, che un incendio era scoppiato nell’appartamento al settimo piano. Lui, senza esitare un attimo, si era precipitato per farsi aprire la porta dai due bambini, invano. Aveva quindi chiesto ad una vicina di poter passare dal suo balcone, dal quale avrebbe poi raggiunto i piccoli sfidando il vuoto dei sette piani di altezza e portandoli in salvo.
«Nobile testimonianza - si legge nella motivazione con cui il capo dello Stato gli ha consegnato l’onorificenza - di eccezionale altruismo e di amorevole senso di protezione spinto fino al rischio della propria vita ha suscitato l’unanime ammirazione della comunità nazionale». Lio ha sempre minimizzato il suo atto coraggioso: «Non chiamatemi eroe, ho solo agito d’istinto».