VIA MEDAGLIE D’ORO STAVOLTA POTEVA SCAPPARCI IL MORTO

«Solo per un caso fortunato non c'è scappato il morto; il crollo improvviso del grosso e secolare pino schiantatosi sull’asfalto di viale delle Medaglie d'Oro alle 7,40 di ieri mattina poteva trasformarsi in una tragedia». A dichiararlo sono Federico Guidi, consigliere uscente di An del Comune di Roma e candidato nelle liste comunali del Pdl e Fulvio Accorinti, consigliere uscente del municipio XIX e ricandidato nelle liste del Pdl nello stesso municipio. «È davvero inquietante - aggiungono - constatare come bastino poche gocce di pioggia per provocare simili disastri; del resto non è la prima volta che i pini di viale delle Medaglie d’Oro provocano seri danni. Ci chiediamo se e quando il servizio giardini del Comune di Roma abbia mai effettuato la messa in sicurezza delle alberature, e se sia mai stato effettuato il controllo di staticità delle stesse anche in seguito ai numerosi interventi sull’asfalto provocati dai ricorrenti lavori di Acea e Italgas lungo la stessa stradale. Se tutti questi controlli non sono mai stati fatti è il caso di provvedere urgentemente - fanno notare i due esponenti del Pdl - stante l’evidente priorità di assicurare ai cittadini la sicurezza di una delle arterie principali della Balduina e dell'intero XIX municipio».