La media dei calciatori delle Furie Rosse è 28.4 milioni. Ultima l’Irlanda del Trap

Uno studio realizzato dall’azienda brasiliana Pluri Consultoría e dall'economista Fernando Pinto ha quantificato in 3.756 milioni di euro il valore sul mercato dei 368 calciatori che prenderanno parte all'edizione di Euro 2012. La squadra con il valore più alto è di gran lunga la Spagna. In totale i componenti della rosa dei Campioni d'Europa e del Mondo valgono la bellezza di 653 milioni. In media un calciatore delle Furie Rosse è quotato 28.4 milioni di euro. Seguono in questa particolare classifica, la Germania con 469, l'Inghilterra con 394, la Francia con 332 e il Portogallo con 332. Solo sesta l’Italia: la rosa dei giocatori a disposizione di Prandelli vale - secondo lo studio di Pluri Consultoría - «solo» 306 milioni di euro. In media un azzurro vale 13.3 milioni. La squadra con il minor valore di mercato è l'Irlanda di Giovanni Trapattoni con 72 milioni di euro. Il gruppo C con Spagna, Italia, Croazia e Irlanda è quello con il maggior valore: sommando le quotazioni dei giocatori delle quattro squadre, si arriva a 1.180 milioni di euro.
Il calciatore più costoso è come prevedibile Cristiano Ronaldo, l'asso del Real Madrid è valutato la bellezza di 90 milioni. Dietro di lui Andres Iniesta del Barcellona con 67 milioni e Wayne Rooney del Manchester United con 65. Nessun giocatore italiano è presente nella classifica dei primi 20 calciatori di questa classifica. Mario Balotelli e Daniele De Rossi sono quotati entrambi 32 milioni, seguiti da Giorgio Chiellini che ne vale 24.5. Sempre per quanto riguarda le squadre italiane, da segnalare che Wesley Sneijder e Zlatan Ibrahimovic «costano» 33 milioni di euro. Robin Van Persie, uno degli oggetti pregiati di questo mercato estivo, vale la bellezza di 51 milioni.