Media Partners vola il Giornale stravince

Al vertice dell’Adidas Cup, l’imbattuta capolista Media Partners ha facilmente disposto, per 5-2, della pur agguerrita Epicas a segno con Evani e Vierchowod, mentre per i bianchi di Andrea Locatelli le reti sono state realizzate da Melizzi (2), Crippa, l’ex doriano Lombardo e Serandrei. Ne ha approfittato Radiorama che, grazie a una prestazione super di Eros Ramazzotti (2 gol), Clapis (2), Savi (2) e Gencarelli, ha battuto 7-4 Sky Sport (bene Valentino Spelta con una doppietta) e distanziato di 4 lunghezze la corazzata Epicas di Maurizio Ganz e Mauro Tavola (in tribuna e forse a questo si deve il ko).
Non si fermano nemmeno i Citizens of Humanity: 9-4 sul fanalino di coda Banca Mediolanum, grazie all’ex interista Benoit Cauet (4 gol) e Aubameyang (2). Solo all’ultimo secondo lo Studio Izzi risolve invece la partita con Impossible is nothing, un 8-7 combattutissimo che ha visto per gli avvocati le triplette di Didonè e Izzi e i gol di Confente e Dattilo, mentre per Adidas, Raimondi (4) e il francese Stephan Lemarchand (3) hanno fatto veramente tutto per non perdere. Proprio Lemarchand domina la classifica marcatori con 38 reti davanti a Cauet (32), Savi (31) e Marco Dattilo (29). Troppo facile per Atahotels: 8-3 su Movitalia con poker di gol di Di Clemente (4). Torna alla vittoria anche il Giornale per 5-1 sul Maestro di casa. La presenza del presidente Paolo Berlusconi ha scatenato i «magnifici 7» di via Negri con doppietta di Lastella, segnature di un ritrovato Billy Berlusconi, di capitano Manzoni e dello straordinario Cristiano Pavone, l’unico giocatore che usa con uguale bravura il destro e il sinistro. Bene anche il tornante Grosselli, Fusco e Rossi.