Mediaset +3,8% Perde colpi Pirelli

Fallisce il tentativo di rimbalzo di Piazza Affari, che ieri aveva aperto la seduta in rialzo ma poi l’ha chiusa ancora in rosso e con un nuovo blocco nel calcolo degli indici: l’indice Ftse Mib ha comunque ceduto lo 0,70% a 16.015 punti, molto meno degli altri grandi listini internazionali. Tra i titoli principali il peggiore è stato Pirelli (-6,18%), seguito da Tenaris (-6,13%) e da Exor (-5,76%). Debole sia Generali (-3,50% dopo la semestrale) sia l’energia con Eni (-3,47%) ed Enel (-2,8%). Bene invece Fiat, cresciuta del 2,60%, così come Mediaset, in rialzo finale del 3,86 per cento.
Tra le banche ottimo recupero di Intesa Sanpaolo, il migliore tra titoli a elevata capitalizzazione, che è salita del 5,6% a 1,29 euro dopo la semestrale. Bene anche Banco Popolare (+3,9%) e Unicredit (+2,2%); più cauta Mediobanca (+0,98%). Molto forte Telecom Italia: il titolo è rimbalzato del 5,30% a 0,845 euro dopo aver toccato punte di aumento superiori al 10%. Profondo rosso nel resto d’Europa: Londra ha ceduto il 2,7%, Parigi l’1,26% e Francoforte il 2,78 per cento.