«Mediaset non ha mire su Tim»

Milano. «Ci vogliono dimagrire già come siamo, ci mancherebbe un interesse per Tim». È con questa battuta tra il serio e il faceto che il vicepresidente di Mediaset, Piersilvio Berlusconi (nella foto), risponde in margine alla presentazione del palinsesto del gruppo a chi gli chiede un commento sul riassetto di Telecom e di un eventuale interesse nella telefonia mobile del gruppo. «Non siamo preoccupati - ha spiegato ancora Piersilvio Berlusconi - di concorrenza ce n’è e ce ne sarà sempre di più». E sempre a proposito del riassetto approvato dal cda di Telecom e l’ipotesi di una trasformazione, ha aggiunto: «Sembra una strategia che tutte le aziende telefoniche vogliono prendere, si vedrà come pagherà. È presto per parlare». Quanto agli strumenti che il Biscione avrà per reagire alla concorrenza messa in atto dal gruppo di Tronchetti Provera, Berlusconi ha risposto con una parola soltanto: «Il lavoro». Sui conti Mediaset Piersilvio Berlusconi ha annunciato che l’obiettivo è quello di poter arrivare al pareggio della raccolta pubblicitaria nel 2006 rispetto a quella del 2005. Il vicepresidente di Mediaset ha anche aggiunto che, dal punto di vista della tv, «è iniziata un’ottima stagione» e ha ribadito che il gruppo sta lavorando per creare un canale all news per il digitale terrestre.