Mediaset, più ricavi Ed è boom del digitale terrestre

ASCOLTI Confermata la leadership nel target commerciale: Canale 5 prima rete italiana

Mediaset chiude il 2008 con ricavi in crescita del 4,2% a 4.251,8 milioni e con un utile netto di 459 milioni, in calo rispetto ai 506,8 milioni del 2007: sul risultato ha pesato la svalutazione per 45,2 milioni dell’avviamento operata da Edam, la holding di controllo di Endemol. È boom del digitale terrestre: i ricavi totali di Mediaset Premium sono cresciuti del 78,7%, attestandosi a 403,7 milioni rispetto ai 225,9 dell’esercizio 2007.
Il risultato operativo (Ebit) si colloca a 984,6 milioni, rispetto ai 1.149 dell’esercizio precedente: la variazione, spiega la società in una nota distribuita dopo l’approvazione del bilancio da parte del cda presieduto da Fedele Confalonieri, «è imputabile soprattutto alla riduzione in Spagna dei ricavi delle attività televisive e alla cessazione in Italia di proventi straordinari e non ricorrenti pari a 23 milioni di euro». La redditività operativa si attesta al 23,2% rispetto al 28,1% del 2007 e si colloca tra le migliori performance europee del settore. Migliora la generazione di cassa del gruppo, che è stata pari a 672,2 milioni rispetto ai 666,7 dello stesso periodo dell’anno precedente.
Nel 2008 gli ascolti televisivi delle reti Mediaset confermano la leadership nazionale del gruppo in tutte le fasce orarie tra i telespettatori tra i 15 e i 64 anni (il cosiddetto target commerciale, il più «appetito» dagli inserzionisti pubblicitari), con il 41,7% sia in prima serata, sia nelle 24 ore. In questo target, Canale 5 è la rete italiana più vista con il 22,7% in prima serata e il 21,9% nelle 24 ore. E in Spagna Telecinco consolida il ruolo di prima rete assoluta con il 20% in prima serata e il 19,6% nelle 24 ore.
Sempre analizzando i risultati per aree geografiche, in Italia i ricavi netti consolidati del gruppo hanno raggiunto i 3.271 milioni con una crescita del 9%, grazie al positivo contributo di Publitalia, ai maggiori ricavi generati dall’attività di Mediaset Premium (2,9 milioni le carte attive a fine anno rispetto ai 2,1 milioni dell’anno precedente), all’attività di network operator e al consolidamento dei ricavi del Gruppo Medusa.
I ricavi pubblicitari televisivi lordi sono sostanzialmente stabili a 2.881,1 milioni di euro (erano 2.880,6 milioni nel 2007). In Italia l’utile netto è stato pari a 378,1 milioni di euro, in crescita del 14,3% del 2007.
Il cda proporrà all’assemblea di distribuire un dividendo di 0,38 euro per azione, in calo dagli 0,43 euro dello scorso anno. Quanto al futuro, pur essendo «estremamente difficile» fare previsioni sull’evoluzione dello scenario economico nei prossimi mesi, «è ragionevole comunque prevedere che i ricavi pubblicitari consolidati registrino su base annua una riduzione rispetto a quelli conseguiti nell’anno precedente. Il risultato operativo e netto del gruppo potrebbero quindi risultare inferiori a quelli del 2008», si legge nella nota del gruppo che «conferma l’obiettivo di consolidare sui mercati core le proprie quote di mercato». Il titolo Mediaset ha chiuso in calo dell’1,22%.