Mediaset punta su Garko e chiama Abatantuono Per «Ultimo» si vede Bova

L’unico settore che, assieme all’intrattenimento, sia rimasto «squisitamente generalista". E dunque: più fiction che mai, per il prossimo autunno Mediaset. «Il proliferare delle tv satellitari e dei canali digitali non ha intaccato la popolarità della fiction italiana - dichiara il direttore del genere Mediaset, Giancarlo Scheri -. Probabilmente perché la fiction racconta il nostro Paese. E in essa si può riconoscere, trasversalmente, tutto il pubblico». Pronte al via, quindi, ben 60 nuove produzioni.
GARKO SUPERSTAR
Difficile definirlo un grande attore; impossibile negare che sia una star. E allora ecco ancora Gabriel Garko protagonista della fiction Mediaset. In Sangue caldo (6 puntate accanto a Manuela Arcuri e a un’inedita Asia Argento) sarà un rapinatore bello e dannato, al centro di una vendetta nel Nord dell’Italia anni 70. All’opposto, in Viso d'angelo (4 puntate con Cosima Coppola e Angela Molina) sarà un integerrimo ispettore della periferia romana, sulle tracce d’un serial killer.
ATTESO DEBUTTO
Dopo trent’anni di carriera attorale, diventa regista Diego Abatantuono. «Lui lo desiderava da tempo; noi non ci siamo lasciati scappare l’occasione». Così, accanto ad Ale,Franz e Ricky Memphis, l’ex terrunciello ha diretto se stesso in Area Paradiso: «La storia comica, ma con sottofondo sociale, d’uno scalcagnato gruppo di amici che gestisce una caotica area di servizio».
RISATE, RISATE, RISATE
Sulla commedia, del resto, Mediaset ha sempre puntato molto. Per alleggerire le nostre serate torneranno quindi Lino Banfi, pugliese d.o.c. quale Commissario Zagaria; Giampaolo Morelli nel comico-sentimentale Baciati dall’amore (con l’ultima comparsa del compianto Pietro Taricone); Sabrina Ferilli ancora tenera e provvida governante in Anna e i cinque.
RITORNO AL DRAMMA
Intanto un’eroe della commedia Mediaset - il Claudio Amendola de I Cesaroni - recupera la dimensione d’interprete drammatico in Dov’è mia figlia? «Lui e Serena Autieri sono una famiglia felice. Finché la figlia di 16 anni scompare. Un tema terribile e, purtroppo, attuale».
BRIVIDI E MISTERI
Altro filone più consono alla tv privata che a quella pubblica: il mistery. Con venature pseudo-religiose, magari. Come ne Il tredicesimo apostolo, in cui il prete Claudio Gioè indaga su un mistero paranormale, collaborando «in un’alchimia fra razionalità e fede» con l’agnostica psicologa Claudia Pandolfi. O come nel nebbioso I cerchi nell’acqua, dove un nostalgico Alessio Boni, tornato al paesello, assieme all’amata Vanessa Incontrada dipanerà cupi misteri.
ACTION
Chi sospetterebbe che dietro Un amore e una vendetta - thriller sentimentale con Alessandro Preziosi e Anna Valle - si celi, in realtà, Il Conte di Montecristo? «È la stessa storia di ritorno e vendetta del romanzo di Dumas; ma liberamente ambientata ai tempi d’oggi». Grande notizia, infine, per i fan di Raoul Bova. Dopo quattro anni d’assenza, e in tre serate, tornerà Ultimo.