Mediaset, ricorso all’Antitrust contro Sky e la sua «chiavetta»

È di nuovo guerra tra Mediaset e Sky. Ieri il gruppo del biscione ha presentato un ricorso all’Antitrust contro la «chiavetta» per il digitale terrestre. Qualche settimana fa la tv a pagamento aveva annunciato la commercializzazione di una chiavetta Usb che se introdotta in un decoder Sky avrebbe consentito la visione dei programmi del digitale terrestre. Ovviamente solo quelli in chiaro perché per quelli a pagamento bisognava dotarsi di un apposito decoder con slot per la card. Proprio per questo motivo Mediaset ha presentato ricorso all’autorità per la concorrenza.
«Le norme antitrust - scrive la società in una nota - non consentono a un’impresa dominante di ostacolare l’ingresso sul mercato di concorrenti mediante vendite abbinate o aggregate dei prodotti». Secondo il gruppo televisivo italiano, il fine della digital key diffusa da Sky, che non consente l’accesso né ai servizi interattivi né ai contenuti a pagamento, è quello di frenare la diffusione sul mercato di decoder che consentano di ricevere programmi pay e servizi interattivi di altri operatori. «Infine - conclude il comunicato - Sky contravviene all’impegno firmato con l’Antitrust Ue di non intraprendere attività sul digitale terrestre almeno fino alla fine del 2011». Insomma Mediaset tiene a puntualizzare gli impegni presi da Sky al momento dell’acquisto della tv a pagamento via satellite da parte del gruppo Murdoch. Bisogna però specificare che la chiavetta Sky può essere utilizzata non con tutti i decoder della pay tv ma solo con quelli ad alta definizione di nuova generazione. Inoltre con l’Authority per le tlc con Sky ha aperto un contenzioso. L’Autorità infatti vorrebbe la creazione di un decoder unico per dare la possibilità agli utenti di vedere tutti i canali con un solo apparecchio. Ma Sky non vuole concedere le codifiche dei suoi decoder. Il risultato è che il decoder unico, per il momento, non è realizzabile. Sorpreso per il ricorso l’ad di Sky Italia Tom Mockridge: «La chiavetta digitale è una semplice iniziativa di Sky che garantirà a milioni di famiglie la possibilità di fruire dell’offerta in chiaro sul digitale terrestre. La nostra chiavetta aiuta il processo di digitalizzazione del paese offrendo un servizio per i consumatori in un mercato in veloce sviluppo. Uno sviluppo che non è facile da accettare per un gruppo come Mediaset che per molti anni è stato, ed è ancora oggi, il principale soggetto privato operante in Italia nella televisione commerciale e dominante nel mercato della pubblicità».
Ieri in Borsa Mediaset ha guadagnato circa lo 0,77% beneficiando delle dichiarazioni dell’amministratore delegato del gruppo Giuliano Adreani sull’andamento della raccolta pubblicitaria e su future emissioni obbligazionarie.