Mediaset, vola in Borsa: «Il Biscione è l’anti-Sky»

Buona giornata per Mediaset in Borsa (+4,76%) dopo che ieri Bernstein ha alzato il target price a 4 da 3,25 euro. L’incremento delle stime, e quindi del target, è dettato da una migliore dinamica dei costi e dalle prospettive di crescita della tv a pagamento del gruppo, alla luce di uno studio di mercato commissionato da Bernstein il mese scorso sul settore nel nostro Paese. La ricerca, spiegano gli analisti, mostra una penetrazione della pay tv in Italia pari a quasi il 40% delle famiglie.
«Dopo aver dominato il mercato, Sky Italia sta ora fortemente perdendo quote a favore di Mediaset Premium», è scritto nel report. «Nel 2009 stimiamo che Sky Italia perderà più di 450 punti base della sua quota di mercato. Prevediamo, cioè, che quest’anno conquisterà solo 128mila abbonati contro i quasi 700mila che probabilmente catturerà Mediaset Premium». Secondo Bernstein, le difficoltà della controllata italiana di News Corp. nell’ultimo anno sono dovute a diversi fattori, riassumibili principalmente nell’aumento del costo per gli abbonati in tempi di recessione a fronte della crescente concorrenza di Mediaset sia sotto il profilo dei prezzi sia sotto quello dell’offerta.