Il medico che trasforma i morti in plastica

Lo chiamano il dottor «Morte» e Gunther von Hagens, l’anatomo patologo inventore del processo di plastificazione dei cadaveri noto come «plastinazione», fa ben poco per scrollarsi di dosso l’ingombrante soprannome. Nel 2002 ­ dopo esser stato il primo ad esibire le sue «creature» morte - il dottore ha messo in mostra un’autopsia pubblica in un teatro di Londra davanti a 500 spettatori paganti. L’hanno successivo una commissione parlamentare della Kirghizia ha accusato lo spregiudicato von Hagens di aver utilizzato per i suoi esperimenti e le sue esposizioni qualche centinaio di cadaveri usciti illegalmente dagli obitori di cliniche, prigioni e istituti psichiatrici dell’ex repubblica sovietica.