Medie imprese, il 60% è solido finanziariamente

Il 60% delle medie imprese industriali italiane ha «una elevata solidità finanziaria», mentre «solo il 3,9% presenta una situazione problematica». Sono i dati che emergono dalla sesta indagine Unioncamere-Mediobanca sulle 3.887 medie imprese manifatturiere del Paese. Tre imprese su cinque, insomma, ricadono nelle classi di valutazione del merito creditizio più elevate, mentre meno del 4% riceverebbe una bocciatura dalle agenzie di rating. Alla luce di questi risultati, si legge in una nota, le imprese in questione «non hanno niente da temere dalle norme più stringenti che le banche dovranno adottare nel valutare il rischio connesso alla concessione del credito» a seguito dell’introduzione della normativa di Basilea 2.