Mediglia Arresto Fidanzati Due fermi e perquisizioni

Alcune perquisizioni e due fermi eseguiti dalla polizia dopo l’arresto del boss del narcotraffico Tanino Fidanzati. A Vigliano, secondo gli inquirenti, si nascondeva il covo del traffico di stupefacenti del clan. Sono così scattate le perquisizioni a Mombretto e tra Bettolino e Vigliano, con il fermo di due uomini, portati poi a San Vittore. Si tratta di un pensionato di Vigliano, che avrebbe avuto collegamenti con la famiglia Fidanzati, e un artigiano di Mombretto, che ora dovrà chiarire la sua posizione. Altri presunti luoghi di ritrovo del clan sono tenuti sott’occhio dagli inquirenti a Milano e a Mediglia.