Dal Medio Levante la zona blu per non parcheggiare la politica

Egregio direttore Lussana, il Consiglio di circoscrizione del Medio Levante ha sostanzialmente approvato il 14 giugno un piano operativo di Ami per la regolamentazione della sosta nell’area della Foce. La cosiddetta zona blu.
Lei sa che io non sono tenero nei confronti della civica amministrazione che ci governa. In questo caso però, anche se con seria preoccupazione che qualcosa possa modificarsi in futuro, condivido il progetto. Perchè la necessità di aiutare Ami e quindi Amt a trovare risorse finanziarie per uscire dal pantano in cui si trovano (per colpa di una pessima amministrazione ormai da troppi anni) è una realtà. Speriamo che Genova Parcheggi sappia svolgere il suo ruolo e non diventi un carrozzone che si mangia i profitti.
Come ha detto bene Ottonello due altri fattori sono importanti. Primo: il fallimento della Zsl. Secondo: la necessità di intervenire per regolare la sosta in aree molto critiche.
Il Medio Levante aveva posto inoltre altri sette punti di verifica importanti. Ricordo solo i principali: periodo di sperimentazione; partecipazione della Circoscrizione al monitoraggio; effetti sulla aree limitrofe. Tutti questi punti sono stati presi in considerazione e valutati positivamente.
Ottonello come ho dichiarato ieri sera in aula ha fatto un buon lavoro.
Un solo gruppo ha espresso un parere negativo, senza peraltro proporre soluzioni alternative o seri suggerimenti. Non lo cito perchè non lo merita.
Questo Gruppo ha solo il patrimonio di un serio elettorato che Momento Liberale vuole difendere, perchè queste persone lo meritano.
Dr. B
Momento Liberale