Mediobanca: ai «blocchi» lo 0,6 per cento

da Milano

Piccolo giallo in Borsa, ieri, su Mediobanca. Due pacchetti, di uguale ammontare, pari nel complesso allo 0,6% del capitale, sono passati di mano al mercato dei blocchi, con buio fitto sui nomi di compratori e venditori. Sul mercato c'è chi propende per una semplice transazione fra investitori istituzionali, dati anche i prezzi non diversi alle attuali quotazioni (18,1 euro per azione il primo pacchetto, 18,23 euro il secondo). Così come esiste l’ipotesi di un’operazione infragruppo orchestrata da qualcuno dei grandi azionisti. Ma negli ambienti finanziari vicini alla stessa Mediobanca quest’ultima ipotesi ieri non risultava. Il che ha fatto pensare a qualcos’altro, al posizionamento di qualche pacchetto in vista delle prossime scadenze. Entro breve è prevista la presentazione della riforma della governance, mentre è possibile il rinnovo del patto di sindacato già a fine marzo, con tre mesi d’anticipo sulla sua scadenza naturale. Generali è intanto ripartita in Borsa, mettendo a segno un rialzo del 2,17 a 33,94 euro.