Mediobanca, in arrivo il nuovo piano

Progetto industriale e bilancio all’esame del cda del 12 settembre

da Milano

Dovrebbe essere convocato per il 12 settembre il prossimo consiglio d’amministrazione di Mediobanca. Dopo la pausa estiva, l’attività della banca d’affari guidata dal direttore generale Alberto Nagel riprenderà con il consueto esame dell’ultimo bilancio annuale, che per Mediobanca va dal luglio 2004 al 30 giugno 2005.
Secondo fonti finanziarie, inoltre, nella stessa data il cda esaminerà anche il nuovo piano industriale della banca, destinato a sostituire il precedente, varato nel 2002 per il triennio 2002-2005. Il prossimo Mediobanca-day, secondo indiscrezioni, prevede in mattinata le riunioni di consiglio ed esecutivo, mentre a seguire dovrebbe essere organizzato un incontro pubblico con la comunità finanziaria.
Non è inoltre escluso che anche il patto di sindacato di Mediobanca si riunisca in vista del consiglio del 12. Un’occasione per riprendere i contatti tra i grandi soci in vista di un autunno che potrebbe riservare qualche sorpresa, visto che i movimenti nell’azionariato restano d’attualità e considerato anche che lo scorso 9 agosto il gruppo di Danilo Coppola ha aumentato la propria partecipazione in Piazzetta Cuccia dal 2,1% al 4,3%, presentandosi come un potenziale elemento di instabilità e chiedendo addirittura di avere un posto nel consiglio d’amministrazione presieduto da Gabriele Galateri.
Rcs e Fiat, di cui Mediobanca è azionista stabile, saranno altri temi su cui i soci e i consiglieri, ancorché fuori dall’ufficialità, ricominceranno a parlare nei prossimi giorni. In Piazza Affari il titolo Mediobanca ha ieri chiuso in calo dello 0,55% a 15,63 euro.