Mediobanca declassata da Jp Morgan Generali da Goldman

Prese di beneficio su Mediobanca, in calo dell’1,9%. Il titolo di Piazzetta Cuccia però risente anche del giudizio del downgrade di Jp Morgan. «Mediobanca - secondo la banda d’affari - è salita molto nell’ultimo periodo grazie soprattutto alle speculazioni dei media, secondo cui alcuni tycoon immobiliari stanno acquistando quote della banca e di alcune sue partecipate strategiche, come Rcs e Generali». In particolare, ricorda Jp Morgan, Luigi Zunino detiene il 2% ma, secondo alcune indiscrezioni, vorrebbe salire fino al 5%, Danilo Coppola ha dichiarato una quota del 2% e Giuseppe Statuto dovrebbe controllare l’1%. Secondo Jp Morgan i movimenti nell’azionariato dovrebbero essere conclusi, anche se ci potrebbe essere qualche ulteriore incremento di quota che potrebbe sostenere ancora il titolo. Nel lungo termine, il titolo potrebbe essere ancora attraente ma al momento si consiglia di prendere profitto. Goldman Sachs ha invece rivisto i propri giudizi sul Ras e Generali, elevando quello sulla società milanese e limando quello relativo alla casa triestina. A giudizio di Goldman il prezzo di Generali «nell’ultimo mese è cresciuto del 13%», andando a correggere una valutazione, in precedenza, anomala. «Tale crescita - si legge sulla nota - è legata a una precedente sottovalutazione dei fondamentali». Quanto a Ras, invece, il giudizio è stato migliorato.

Annunci

Altri articoli