«Mediobanca, il patto di sindacato è forte»

«Il patto di sindacato di Mediobanca «è un patto forte». Parola di Fabrizio Palenzona, nel consiglio di amministrazione dell’istituto di Piazzetta Cuccia e vicepresidente di Unicredit, rispondendo a una domanda sulla possibilità di eventuali scalate a Mediobanca. «Sono d’accordo con Matteo Arpe», ha aggiunto Palenzona riferendosi a recenti dichiarazioni dell’amministratore delegato di Capitalia sulla solidità del patto di sindacato. Su eventuali cessioni della quota dell’1% di Unicredit, «l’operazione non è in agenda», ha ribadito Palenzona. Sia Unicredit, sia Capitalia, in occasione dell’ingresso dei soci francesi in Mediobanca, si erano impegnati a ridurre nel tempo le rispettive partecipazioni nel capitale della merchant bank. Diversi mesi fa erano state avviate trattative tra i due gruppi e Commerzbank, interessata a incrementare la propria partecipazione dal 2% al 4%. Trattative che si sono poi arenate alla luce degli elevati prezzi raggiunti dal titolo.
Nei giorni scorsi la Consob aveva reso noto che Consortium, membro del patto di sindacato di Mediobanca, aveva ridotto dal 9,954% all’8,276% la propria partecipazione nell’istituto di Piazzetta Cuccia.