Mediobanca: Profumo chiede lumi su Generali

da Milano

L'operazione di acquisto a
termine della quota di Mps nelle Generali è finita sul tavolo del cda di Mediobanca. In una riunione lampo il consiglio ha dichiarato ieri, come previsto dall’ordine del giorno, la sospensione dei consiglieri Cesare Geronzi (che è anche vicepresidente dell'istituto in rappresentanza di Capitalia, primo socio di piazzetta Cuccia) e Roberto Colaninno, prendendo atto delle sentenze di condanna nell'ambito della vicenda Italcase-Bagaglino. A quanto si apprende, la riunione del consiglio è durata meno di mezz'ora, limitandosi a fissare al 29 e 30 gennaio la data dell'assemblea che dovrà deliberare «in merito all'eventuale revoca degli amministratori sospesi». Secondo fonti finanziarie, il board avrebbe poi anche preso atto dell'operazione che il management ha siglato giovedì scorso con Montepaschi per l'acquisto a termine al prezzo di 700 milioni di euro dell'1,58% di Generali detenuto dalla banca senese. Acquisto a termine, scadenza nel giugno 2010. Come noto, fino ad allora Mps conserverà i diritti di voto e Mediobanca - che per il momento rimane al 14,13% delle Generali -, potrà richiamare le azioni soltano in caso di Opa su Trieste. L'operazione non richiedeva una ratifica da parte del cda in quanto rientra tra le deleghe al management per operazioni sull'equity fino a 1,5 miliardi. Secondo le stesse fonti, in sede di consiglio ci sarebbe stata una richiesta di più puntuale informazione preventiva al cda medesimo, ma è comunque prevalso l'apprezzamento generale per la mossa che ha portato Mediobanca ad aggiudicarsi il pacchetto messo all'asta da Mps, vista l'importanza strategica della partecipazione nella compagnia triestina. Tuttavia, secondo quanto si è appreso dopo il consiglio, la richiesta di una più puntuale informazione preventiva su operazioni come quella dell'acquisto della quota di Generali da Mps c’è stata. E a porla è stato Alessandro Profumo, amministratore delegato di Unicredit. La riunione non avrebbe registrato altre richieste di approfondimento su questo argomento.