La Mediobanca di Tarak

Su Mediobanca «non posso parlare per tutti i soci. Ritengo però che sia valido il principio che squadra che vince non si cambia. E la squadra costituita da Galateri, dal direttore generale Alberto Nagel e dal condirettore Renato Pagliaro lavora molto bene. Perchè cambiare?». Lo ha detto Tarak Ben Ammar, rappresentante degli azionisti francesi in Mediobanca, al Corriere della sera. L'assetto di governance di Mediobanca, ha ribadito, «va bene così com'è», e questo vale «anche» per Generali.