Mediobanca vara la lista di candidati

da Milano

Si conoscerà ufficialmente soltanto oggi la rosa di candidati all’acquisizione di Livingston, la compagnia aerea messa in vendita da Viaggi del Ventaglio. Nei giorni scorsi si erano succeduti gli annunci di defezioni: il fondo Synergo di Gianfilippo Cuneo (che controlla Air Italy), l’immobiliarista Giuseppe Statuto e il gruppo Miro Radici (che controlla la compagnia cargo Miniliner), più volte citati come soggetti interessati all’operazione, avevano dichiarato il proprio disimpegno dalla gara. Ieri Mediobanca, advisor del Ventaglio, ha proceduto alla eleborazione della lista di pretendenti, che tuttavia non è stata diffusa. Secondo indiscrezioni ne farebbero parte quattro soggetti: la compagnia Air One, attualmente in gara anche per Alitalia e in passato in corsa anche per l’acquisto di Volare; la compagnia Italy Airlines, flotta di 10 velivoli di medio raggio, di proprietà dell’imprenditore pescarese Giuseppe Spadaccini, titolare del gruppo Aeroservices (attivo nelle manutenzioni e nella gestione dei Canadair per la Protezione civile); la compagnia siciliana low cost Windjet, 12 aerei di medio raggio, di proprietà del presidente del Catania calcio Antonino Pulvirenti; e il fondo Orlando Special Situations. Il 100% della compagnia viene valutato 50 milioni; insistenti le voci secondo le quali, alla fine, il Ventaglio potrebbe anche rinunciare alla cessione.