Mediolanum in cima alla vetta

Nel mese di settembre soltanto 11 società, sulle 55 censite da Assogestioni, ha messo a segno una raccolta netta positiva. Di queste, soltanto otto possono vantare un saldo mensile a due cifre: Mediolanum (137 milioni di euro), Generali (54 milioni), Banca Carige (34 milioni), Pioneer – Unicredit (25 milioni), State Street Global advisors (21 milioni), JPMorgan Am (15 milioni), Banca Finnat Euramerica (14 milioni) e Prima sgr (13 milioni). In profondo rosso, invece la raccolta netta mensile di gruppo Intesa Sanpolo (meno 612 milioni), gruppo Bipiemme (meno 279 milioni), Arca (meno 263 milioni), Allianz (meno 136 milioni), Banco popolare (meno 101 milioni). Settembre si è rivelato un mese difficile per tutti gli operatori del settore e non soltanto quelli di emanazione bancaria. Infatti anche le reti di promotori, con le eccezioni dei primi due player che hanno raccolto di più nel mese, hanno sofferto come dimostrano i risultati di Azimut (meno 69 milioni) e Banca Fideuram (meno 176 milioni). Difficoltà anche agli sportelli postali con i fondi delle Poste in rosso mensile a meno 10 milioni.