Mediolanum rimbalza

Piazza Affari, in linea con i progressi realizzati nelle Borse europee. A spingere al rialzo gli indici, le previsioni sui mercati da qui alla fine dell’anno, e le notizie provenienti dalle trimestrali; gli indici ufficiali registrano un apprezzamento intorno all’1% (solo l’indice All Stars flette dello 0,4%), confortati da scambi in aumento e pari a 4,9 miliardi di euro. Protagonisti della giornata i titoli bancari, con Unicredit in crescita di oltre il 3%, mentre S.Paolo e Mediobanca hanno sfiorato un rialzo del 2%. Brillanti anche le azioni del risparmio gestito (più 1,4% Mediolanum). Ben tenuti gli assicurativi, con un nuovo recupero per Unipol (più 3,7%). Migliorano i titoli telefonici, ma crollano gli energetici, con Erg che arretra di quasi il 6%. Tra le utilities bene Aem (più 1,2%). I titoli legati all’export salgono ancora grazie alla debolezza dell’euro, con prezzi in crescita per Geox, Luxottica e Bulgari. Tra i titoli in vista, Alitalia è riuscita a perdere fino a oltre il 10%, all’avvio dell’aumento di capitale, mentre Dada arretra del 2,3% alla notizia che Rcs (più 1,5%) lancerà un’Opa sul titolo. Sempre in primo piano StM (più 3,2%), più incerto l’andamento di Tiscali e Fastweb.