Mediolanum sale del 5%

Piazza Affari conclude la settimana su basi positive, e ai massimi del periodo. L’indice Mibtel ha registrato un ulteriore progresso dello 0,16%, a quota 29.414, di poco superiore al S&P che si rafforza dello 0,12%. Fa meglio il Midex, in crescita dello 0,42%,(che da lunedi subirà una revisione) mentre poco sotto i livelli di giovedi l’indice TechStars. Protagonista della giornata il titolo Popolare Intra, che perde però poco più del 2% all’annuncio del prossimo merger con Veneto banca. Tra le «popolari» in netta ripresa la Milano (più 1,3%), mentre è ritornata in auge Capitalia, che realizza una performance dell’1,2%. La vera novità di questo weekend è però rappresentata dal risveglio degli assicurativi, che ha riguardato in particolar modo Mediolanum (più 4,8%). Giornata positiva per Fiat (più 2,3%) che consolida un rialzo, da inizio anno, del 70,8%. Buona la tenuta dei petroliferi ma irregolari le utilities, dove perdono qualche frazione Aem Milano e Acsm, mentre si mantiene in positivo Acegas (più 1,6%). Ristorna Aeroporti Firenze (meno 2,5%), ma cede Alitalia, in calo dell’1,1%; giù anche Art’è (meno 3,7 per cento).